Convenzione: tempi rapidi per il via libera

Redazione DottNet | 18/02/2015 14:45

Nella Conferenza delle Regioni di oggi si parlerà della nuova Convenzione tra Ssn e farmacie. Questo perché l’Atto d’indirizzo – la piattaforma con cui per legge si apre la trattativa sindacale – è già stato approvato dal Comitato di settore Regioni-Sanità

E lunedì scorso è partito in direzione dei Ministeri competenti per l’ultimo via libera. Lo riferisce a Filodiretto il presidente dello stesso Comitato di settore, Claudio Montaldo: «L’Atto ha ricevuto il via libera degli assessori alla Salute giovedì scorso» spiega «poi nei giorni successivi abbiamo fatto un’ultima ripulitura e ieri è stato inviato al Governo per il via libera definitivo».

Di fatto si tratta di un passaggio poco più che formale: poiché i rinnovi convenzionali possono andare a incidere sulla spesa del Ssn, l’Atto d’indirizzo deve essere approvato dal Consiglio dei ministri (che poi lo trasmette alla Sisac perché convochi i sindacati). Ed è questa ora l’unica incertezza che impedisce previsioni sicure sull’avvio della trattativa: se il testo verrà esaminato nella seduta di governo di venerdì prossimo (quella in cui dovrebbe passare anche il ddl concorrenza) il confronto potrebbe partire già dalla settimana successiva. In caso contrario, l’attesa sarà più lunga.

 

fonte: filodiretto