Casse di previdenza, nessuna svendita del patrimonio immobiliare

Previdenza | Redazione DottNet | 25/02/2015 21:28

L'emanazione del regolamento sui limiti agli investimenti delle risorse finanziarie degli enti previdenziali, i conflitti di interessi e l'obbligo di avvalersi di un soggetto depositario: "arriverà nel giro di qualche mese". A dirlo è il direttore generale divisione sistema bancario e finanziario del Mef, Alessandro Rivera, in audizione presso la Commissione Parlamentare Controllo sull'attività degli enti gestori. "Stiamo finendo di apportare le ultime modifiche al documento posto in consultazione, poi acquisiremo il parere di concerto con il ministero del Lavoro e lo sottoporremo al Consiglio di Stato", ha aggiunto Rivera.

Non ci sarà nessuna svendita dei patrimoni immobiliari delle casse di previdenza private, o almeno non per ora. Si prevede infatti "l'introduzione di margini aggiuntivi" per la quota di investimenti immobiliari delle casse previdenziali. A segnalarlo è il direttore generale divisione sistema bancario e finanziario del Mef, Alessandro Rivera, in audizione presso la Commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti di previdenza, dove ha aggiunto che si tratterà di "aumentare la percentuale del limite massimo (prima stabilito al 20% del patrimonio) di investimenti immobiliari diretti e del periodo di transizione (5 anni) entro cui le casse previdenziali devono rientrare nel suddetto limite".

 

 

"Le nostre istanze sono state recepite, molto probabilmente si andrà a un tetto del 30% in 10 anni di tempo per adeguarsi'' ha detto il vicepresidente dell'Adepp Giampiero Malagnino, giudicando la soluzione ''equa'' a proposito del Regolamento, la cui emanazione dovrebbe ormai essere imminente, sulle nuove regole per le Casse, tra cui limiti agli investimenti, passività e conflitti d'interesse. Riguardo a questo, l'Adepp ha annunciato la preparazione di linee guide per un codice etico omogeneo tra le varie Casse. Rivera in audizione ha motivato la possibilità di alzare il limite e di allungare i tempi di transizione con l'obiettivo di "aumentare la flessibilità ed evitare corse alla cessione con svendite patrimoniali".

 

 

Anche le casse previdenziali avranno quindi fra poco il loro regolamento sui limiti agli investimenti delle risorse finanziarie, sui conflitti di interessi e sull'obbligo di avvalersi di un soggetto depositario. "Arriverà nel giro di qualche mese", ha avvertito Rivera, aggiungendo: "stiamo finendo di apportare le ultime modifiche al documento posto in consultazione, poi acquisiremo il parere di concerto con il ministero del Lavoro e lo sottoporremo al Consiglio di Stato".

 

 

Fonte: ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato