Alimentazione e Benessere

Nutrizione | Andrea Menichelli | 04/03/2015 16:01

Il problema dell’obesità e del sovrappeso è molto attuale.

Esso è dovuto al progresso e ad anche al miglioramento delle condizioni socio-economiche. Se è vero che l'America è la prima come numero di obesi nel mondo, purtroppo l’Italia è al secondo posto per numero di obesi in età adolescenziale.

Nella mia esperienza medica ho trattato varie tipologie di pazienti con alterazioni ponderali:

1) Pazienti obesi

2) Pazienti in sovrappeso

3) Pazienti normopeso ma con adiposità localizzate

Analizziamo in dettaglio:

1) Nei pazienti obesi non è possibile raggiungere risultati soddisfacenti senza l’ausilio di una dieta idonea. Dopo esami di routine che nell’accertino lo stato di salute è possibile sottoporre il paziente a una dieta isoproteica abbinata ad una moderata attività fisica. Raggiunto un calo ponderale di circa il 20 per cento del peso corporeo, si abbinano delle sedute di mesoterapia lipolitica che permettono di aggiungere al calo sistematico del peso anche l’eliminazione degli accumuli localizzati più resistenti. In tal modo il paziente recupererà sia sul piano di salute che su quello di un aspetto estetico gradevole.

2) Nei pazienti in sovrappeso invece, è possibile applicare in contemporanea sia una dieta dissociata che trattamenti medico-estetici quali la Lipocavitazione e la Mesoterapia Lipolitica. Nel giro di circa tre mesi alternando tali tecniche si possono perdere vari kg nelle zone prescelte. La perdita di molti kg può richiedere di aggiungere a fine dimagrimento delle sedute di Radiofrequenza medica atte a rassodare le zone non più toniche qual , ad esempi , addome, glutei e fianchi.

3) Le persone normolinee con adiposità localizzate non hanno necessità alcune di sottoporsi a una dietoterapia. In generale le zone interessate da tale fenomeno sono: nell’uomo, le “Maniglie e pancetta”; nella donna, invece, glutei e coulotte de cheval, interno ginocchio e gamba. Tutte queste aree sono trattabili grazie alla Lipocavitazione Medica unita alla Mesoterapia Lipolitica. In tal modo si possono eliminare gli inestetici accumuli adiposi che alterano l’armonia del corpo in un numero limitato di sedute.

Mentre nei casi di soggetti giovani, però, il rimodellamento non comporta perdita di tono, nei soggetti sopra i 30 anni è utile far seguire alle tecniche su menzionate la Radiofrequenza Medica.

Tale tecnica ha un effetto “Lifting” su addome, fianchi e glutei sollevandoli verso l’alto ed ottenendo un risultato complessivo assai armonioso e tonico.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato