Aumentano i farmaci contraffatti

Farmaci | Redazione DottNet | 10/12/2008 16:02

Negli ultimi anni è cresciuto in maniera esponenziale il numero dei medicinali contraffatti sequestrati alle frontiere dell'Ue. Lo ha detto il commissario Ue per le imprese Gunter Verheugen che ha presentato una serie di misure per rendere i farmaci più sicuri.

 I sequestri di medicine falsificate sono passati dai 561 mila nel 2005, ai 2,467 milioni nel 2006 fino a 2,5 milioni di pezzi nel 2007, ha reso noto il commissario citando il caso della Gran Bretagna dove solo nel 2007 sono stati identificati cinque casi e sequestrate 72 mila confezioni falsificate. Per offrire ai pazienti una maggiore sicurezza, la Commissione propone di fornire al consumatore elementi ben identificabili sulle confezioni, dal codice a barre al sigillo, che consentano la completa rintracciabilità dei medicinali, compresi quelli immessi sul mercato dal commercio parallelo. Le medicine spacchettate e di nuovo impacchettate in un paese diverso da quello di produzione dovranno avere una confezione sicura come l'originale. Le misure, ha ammesso il commissario, avranno un costo che potrà ripercuotersi anche sui prezzi medicinali, ma - ha aggiunto - da un punto di vista economico globale ci saranno dell'economie, basta pensare anche solo ai costi imposti al mercato dal ritiro di farmaci non sicuri. Tra i provvedimenti varati da Bruxelles anche quello relativo alla pubblicità e alle informazioni su giornali o internet che dovranno seguire uno specifico codice di condotta. Previsto inoltre un rafforzamento complessivo del sistema Ue di monitoraggio della sicurezza dei medicinali.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato