Omceo Milano contro Fnomceo: noi diciamo no alle multe per il Pos

Redazione DottNet | 16/03/2015 17:24

Sarebbero "una misura vessatoria" le multe fino a 500 euro ipotizzate per la mancata introduzione del Pos negli studi dei professionisti, per il presidente dell'Ordine dei Medici (OMCeO) di Milano Roberto Carlo Rossi. Lo ha reso noto lo stesso Rossi, dicendo di considerare "inaccettabile", il sostegno dato al disegno di legge dal Segretario della Federazione Nazionale Ordini dei Medici (Fnomceo) Luigi Conte

Nei giorni scorsi, Conte aveva affermato: "L'obbligo di Pos è stato accolto favorevolmente da Fnomceo, come contributo di trasparenza e tracciabilità. Ciò detto l'iter di introduzione delle sanzioni è un logico completamento del progetto".  Per Rossi, invece ''si tratta di una misura vessatoria ben lungi dall'essere efficace nel contrasto all' evasione fiscale.



Di fatto, gli studi medici sono popolati da persone anziane affezionate al contante e non hanno la minima intenzione di dotarsi di carta di credito o di tessere bancomat''. Secondo il Presidente OMCeO, quindi, "si tratterebbe di una misura che avrebbe un solo beneficiario: le banche".  Pur capendo le ragioni che spingono verso un maggior utilizzo della moneta virtuale, Rossi pensa che "la norma e le sanzioni ipotizzate nel disegno di legge siano prive di buon senso".

 

 

fonte: omceo Milano

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato