Il vaccino superallergoide

Redazione DottNet | 11/12/2008 11:09

Un ulteriore passo avanti nella ricerca arriva da Lofarma S.p.A. in campo allergologico con un nuovo vaccino detto superallergoide. Lofarma S.p.A. è una società attiva nella ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di vaccini per il trattamento delle patologie allergiche. La novità è un innovativo vaccino antiallergico in forma di superallergoide ottenuto mediante la combinazione di due diverse procedure chimiche.

L‘immunoterapia delle malattie allergiche viene attualmente realizzata mediante l’impiego di due tipologie di vaccini antiallergici: i vaccini basati sull’impiego di allergeni “naturali”, e i vaccini basati sull’impiego di allergeni modificati chimicamente (denominati “allergoidi”). Il vantaggio dei vaccini denominati allergoidi rispetto ai vaccini naturali, è la maggiore sicurezza d’impiego quale risultato di una ridotta capacità di interagire con gli anticorpi IgE (allergenicità) che rappresentano la causa principale dell’insorgenza delle reazioni allergiche. Ciò consente quindi l’ottenimento di un beneficio terapeutico con un minor rischio di effetti indesiderati. Il nuovo vaccino rispetto agli allergoidi tradizionali riduce ulteriormente la sua allergenicità, garantendo una migliore efficacia terapeutica.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato