Milillo: rinviamo la protesta, ma siamo pronti ad azioni clamorose

Redazione DottNet | 25/03/2015 18:26

La Fimmg in una sua nota fa sapere he la protesta è rinviata. Ma il sindacato resta vigile sulla posizione della Sisac in merito all'accordo sulla convenzione. In caso contrario ci saranno clamorose azioni di protesta

"Sabato ci sarà il consiglio nazionale Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) che prenderà in considerazione quanto avvenuto in queste settimane.

Siamo pronti a rinviare la protesta perché c'e'stato l'accordo con il comitato di settore che ha recepito molte delle  accettate dalla commissione salute delle regioni con la correzione dell'atto di indirizzo, un fatto positivo e di apertura ma bisognerà vedere e valutare il comportamento di Sisac. Se ci saranno resistenze siamo pronti alla mobilitazione e a far scattare anche azioni di protesta su cui manteniamo il riserbo ma che saranno più eclatanti di uno sciopero". E' quanto afferma il segretario generale della Fimmg, Giacomo Milillo, in merito alla trattativa per il rinnovo della convenzione che porterà alla riorganizzazione della medicina di base e del territorio.

 

fonte: Fimmg

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato