Farmacisti in campo per le cure oncologiche

Oncologia | Redazione DottNet | 27/03/2015 14:08

Sono stati 10.400 i malati oncologici assistititi gratuitamente a domicilio dalla Fondazione Ant nel 2014. Dal 1985 a oggi sono stati più di 106.000 i pazienti che hanno ricevuto a casa propria l'assistenza specialistica di livello ospedaliero della Fondazione.

Lo scorso anno, si legge in una nota, le 20 équipe medico infermieristiche, gli ospedali domiciliari oncologici distribuiti in nove regioni italiane, hanno raggiunto oltre 10.400 sofferenti: in termini di tempo si tratta di 1.379.185 giornate di cura erogate a 4.281 Assistiti ogni giorno (+6% rispetto al 2013) per una media di circa 133 giornate a paziente. Tra le regioni, la Puglia rappresenta il bacino di utenza più ampio con 3.992 assistiti da sei équipe sanitarie, seguita dall'Emilia-Romagna, con tre équipe multidisciplinari e 3.300 assistiti.



La Fondazione Ant, che finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate, al contributo del 5x1000, lasciti e donazioni conta su uno staff complessivo di 251 medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, farmacisti e fisioterapisti che collaborano a titolo oneroso si affiancano oltre 2.000 Volontari, principalmente impegnati in attività di logistica e raccolta fondi. Sul versante della prevenzione oncologica, sono state 104.000 le visite effettuate dalla Fondazione Ant sul territorio nazionale dall'attivazione dei vari progetti sino al 31 dicembre 2014. "I numeri di Fondazione Ant in questi quasi quarant'anni di attività, così come i dati sull'invecchiamento progressivo della popolazione italiana - commenta il presidente Ant, Raffaella Pannuti - aprono una riflessione sulla necessità sempre crescente di dare risposte ai bisogni delle famiglie limitando la spesa dello Stato: le persone chiedono di essere curate a casa propria, circondati dai propri affetti ed evitando ricoveri che ormai risultano impropri anche sotto il profilo economico. Ogni giornata di assistenza domiciliare costa ad Ant meno di 30 euro e il periodo medio di assistenza è di 133 giorni: con questa spesa lo Stato copre a malapena 6 giorni di ricovero ospedaliero".

 

fonte: ant

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato