Studio Usa: i consumatori di mele riducono le prescrizioni di farmaci

Farmaci | Redazione DottNet | 31/03/2015 13:17

Una mela al giorno? Non leva il medico di torno ma più probabilmente il farmacista, perché diminuisce sensibilmente il ricorso alle prescrizioni di farmaci più che le visite periodiche dal proprio dottore.

E' quanto emerge da uno studio della University of Michigan School of Nursing pubblicato online sulla rivista Jama Internal Medicine. Gli studiosi, che hanno analizzato i risultati di un sondaggio che ha coinvolto 8399 persone, hanno confrontato mangiatori di mele giornalieri (753) con coloro che invece non ne consumavano (7646).

Dal sondaggio e' emerso che i mangiatori di mele avevano un più elevato livello di istruzione ed erano meno propensi a fumare, ma quando si trattava di visite mediche non c'era alcuna differenza statisticamente significativa tra i due gruppi, così come nel caso di ricoveri in ospedale o ricorso a professionisti della salute mentale. Tuttavia, i mangiatori di mele avevano probabilità un po' più elevate di evitare la prescrizione di farmaci.

 

 

fonte: ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato