Certificazione e 730: come accedere ai servizi Inps

Redazione DottNet | 01/04/2015 19:30

Procedure "semplici e gratuite", basta munirsi di Pin (il codice di accesso personale). Sono quelle a disposizione dei contribuenti, compresi pensionati e assistiti Inps, dall'Agenzia delle Entrate e dall'istituto di previdenza, per accedere con un click da un lato ai servizi telematici dell'Agenzia, compreso il nuovo 730 precompilato, e dall'altro alla nuova Certificazione unica (sostituto del vecchio Cud).

Servizio che sarà gratuito anche nei Caf che appartengono alla Consulta nazionale, come indicato in seguito a un incontro della stessa Consulta con il presidente dell'Inps. Abilitarsi a Fisconline, spiegano in una nota congiunta, e ottenere la password e il Pin per utilizzare i servizi telematici dell'Agenzia, incluso il 730 precompilato, è semplice e gratuito. La richiesta può essere effettuata online, per telefono o in un qualsiasi ufficio territoriale delle Entrate, anche tramite un delegato, in modo da garantire a tutti i cittadini la possibilità di scelta sulla base delle proprie esigenze. Se la richiesta è effettuata dal diretto interessato presso un ufficio dell'Agenzia, viene rilasciata la prima parte del codice pin e la password di primo accesso; la seconda parte del pin potrà essere subito prelevata dal contribuente direttamente via internet.

 

 

A garanzia degli utenti, in caso di richiesta online, per telefono, o tramite soggetto delegato, la procedura prevede che la prima parte del pin sia rilasciata immediatamente, mentre la seconda parte, con la password di primo accesso, sia inviata per posta presso il domicilio del contribuente registrato in Anagrafe tributaria. Per quanto riguarda la Certificazione Unica dei redditi, necessaria per la presentazione della dichiarazione dei redditi, i pensionati e gli assistiti Inps (cassintegrati, disoccupati, e tutti coloro che hanno ricevuto nel 2014 una prestazione di sostegno al reddito) possono riceverla facilmente e gratuitamente sia online, sul sito dell'Inps alla voce "Servizi al cittadino", se dispongono del codice Pin rilasciato dall'ente previdenziale, sia presso i patronati. Presso Caf e altri intermediari specializzati la procedura è altrettanto semplice, ma in alcuni casi a pagamento.

 

 

Fonte: inps