Iss, l'importanza dell'acido folico in gravidanza

Farmaci | Redazione DottNet | 16/04/2015 17:38

Una corretta alimentazione e stili di vita sani, l'uso dell'acido folico e evitare l'esposizione a sostanze pericolose: sono queste alcune delle strategie e azioni efficaci per la prevenzione delle malformazioni congenite secondo le Raccomandazioni europe

Come spiega una nota dell'istituto, le malformazioni congenite rappresentano, nel loro complesso, un serio e spesso sottovalutato problema di sanità pubblica per le dimensioni del fenomeno, la mortalità e malattie infantili provocate e le ricadute in ambito socio-sanitario. Tuttavia, strategie mirate al corretto uso di farmaci al miglioramento dell'ambiente di vita e di lavoro, degli stili di vita e della qualità e sicurezza della dieta consentono possono aiutare a ridurre l'incidenza. In particolare, tra gli interventi individuati dalle linee guida, ci sono la promozione dell'uso dell'acido folico e del consumo di cibi che contengono folati, la prevenzione di obesità e sovrappeso, della contaminazione da sostanze tossiche nei cibi, la riduzione di fumo attivo e passivo, evitare il consumo di alcol prima del concepimento e durante la gravidanza e fare test genetici nelle famiglie a rischio.

 

Assicurarsi poi che le donne che soffrono di diabete, epilessia, o altre malattie croniche ricevano le adeguate cure preconcezionali per minimizzare i rischi di anomalie congenite, e ridurre l'esposizione a fattori di rischio, come sostanze chimiche, fisiche e biologiche sui luoghi di lavoro per le donne incinta.

 

 

Fonte: iss

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato