A Cosmofarma si parla di Ddl concorrenza e convenzione

Redazione DottNet | 16/04/2015 13:46

Ddl concorrenza e rinnovo della convenzione: sono i temi di attualità per titolari e filiera che a Cosmofarma, al via da oggi a Bologna, che faranno da filo conduttore del tradizionale convegno “politico” di Federfarma.

In programma sabato mattina dalle 10.30, l’evento proporrà alla platea dei farmacisti un’analisi del nuovo contesto normativo in cui la farmacia si troverà presto a operare e, subito a ruota, le proposte per affrontare le sfide in arrivo. Alla primo compito ottempererà Massimo Luciani, ordinario di Diritto costituzionale alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università La Sapienza di Roma, che esaminerà la disciplina della titolarità della farmacia alla luce delle novità annunciate dal ddl concorrenza. Al secondo provvederà invece Federico Spandonaro, professore aggregato di economia sanitaria all’Università Tor Vergata di Roma e presidente di Crea Sanità (Consorzio per la Ricerca Economica Applicata in Sanità), che approfondirà il tema della riforma della remunerazione. Tra gli interventi anche quello di Sergio Liberatore, general manager di Ims Health, che passerà in rassegna le scelte adottate nei Paesi europei a proposito di proprietà della farmacia.

Oltre agli esperti, ovviamente, parleranno anche i rappresentanti delle professioni sanitarie. Annarosa Racca, presidente di Federfarma, e Giacomo Milillo, segretario nazionale della Fimmg, proporranno una nuova alleanza tra farmacie e medici del territorio, in chiave deospedalizzazione e domiciliarizzazione delle cure. Quindi, in una tavola rotonda moderata dal vicedirettore del Tg di La7, Andrea Pancani, politici, farmacisti e medici si confronteranno sui temi analizzati negli interventi precedenti

 

fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato