Un falso dentista ogni 4 veri, allarme da presidente odontoiatri

Redazione DottNet | 12/12/2008 11:15

Sono allarmanti i dati sui falsi dentisti in Italia, persone che si spacciano per professionisti senza averne alcun titolo. Nel nostro Paese se ne conta uno ogni 4 odontoiatri veri, qualificati e iscritti all'Albo. "Una stima basata sull'esperienza, perché non ci sono studi puntuali a riguardo, ma che è sicuramente cauta rispetto al fenomeno", ammette il presidente della Commissione nazionale Albo (Cao) odontoiatri della Fnomceo, Giuseppe Renzo, commentando i dati sull'abusivismo del settore nel 2008, diffusi dai carabinieri del nucleo antisofisticazioni (Nas).
 

"Non è facile dunque indicare delle cifre precise - ha spiegato Renzo - ma valutiamo che siano 15 mila gli abusivi, su 54 mila odontoiatri iscritti all'Albo: un rapporto di uno a quattro!". E i rischi, secondo Renzo sono "gravissimi". A partire dal pericolo di una cattiva prestazione odontoiatrica che porta, ad esempio, a un mancato recupero e ripristino sia delle funzioni masticatorie sia estetiche. Ma il pericolo maggiore è quello delle infezioni. Se manca una corretta igiene e la sufficiente attenzione nelle procedure di sterilizzazione "si rischia la diffusione di gravi malattie, dalle epatiti fino all'Aids". Renzo ringrazia i Nas "per l'opera meritoria svolta" e sottolinea che la Commissione nazionale e quelle provinciali "sono impegnate a reprimere qualsiasi illecito disciplinare". Auspica, inoltre, che si arrivi in "un prossimo futuro finalmente alla soluzione del problema". In questo "quadro preoccupante - conclude Renzo - appare ancora una volta evidente l'errore di chi vorrebbe istituire uno specifico profilo professionale in area sanitaria per gli odontotecnici, con un ulteriore, inutile, corso triennale di laurea, che costituirebbe un elemento di confusione e di grave pericolo per una corretta assistenza sanitaria e odontoiatrica".

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato