L’ipratropio bromuro è efficace e sicuro nell’asma

Medical Information Dottnet | 30/04/2015 16:15

Numerosi studi evidenziano i benefici dell’aggiunta di ipratropio bromuro alla terapia con beta2-agonisti.

I risultati di numerosi studi clinici randomizzati e di due metanalisi hanno dimostrato che l’aggiunta di ipratropio bromuro alla terapia inalatoria con beta2-agonisti migliora le condizioni di adulti e bambini con esacerbazione acuta dell’asma. L’ipratropio bromuro è un broncodilatatore anticolinergico quaternario comunemente utilizzato per trattare la broncopneumopatia ostruttiva. Negli adulti, la terapia combinata con ipratropio e beta2-agonisti per via inalatoria è risultata associata ad un miglioramento del 7.3% del volume espiratorio forzato in un secondo [95% intervallo di confidenza (IC), 3.8-10.9%] ed un miglioramento del 22.1% del picco di flusso espiratorio (95% CI, 11.0-33.2%) rispetto ai pazienti in terapia con beta 2-agonisti senza ipratropio. Allo stesso modo gli studi, randomizzati e controllati, e una metanalisi sull’esacerbazione dell'asma pediatrica suggeriscono che l’ipratropio aggiunto ai beta2-agonisti migliora la funzione polmonare e riduce i tassi di ospedalizzazione tra i bambini con gravi riacutizzazioni dell’asma. Gli studi condotti sugli adulti e sui bambini non hanno evidenziato effetti avversi gravi attribuibili all’uso di ipratropio somministrato in combinazione con beta2-agonisti.

Riferimenti bibliografici:

Aaron SD. The use of ipratropium bromide for  the management of acute asthma exacerbation in adults and children: asystematic review. J Asthma.2001 Oct;38(7):521-30.