Usa, al via il comitato per uso compassionevole

Redazione DottNet | 07/05/2015 12:14

L'azienda farmaceutica Johnson and Johnson sarà la prima al mondo ad affidarsi a un comitato di esperti di bioetica indipendente per valutare le richieste di uso compassionevole delle terapie. Lo ha annunciato la stessa multinazionale, che ha nominato un panel di 10 esperti.

Per uso compassionevole si intende l'utilizzo di un farmaco non ancora approvato, di solito in sperimentazione, su un paziente che non ha altre alternative. La richiesta, spiega l'azienda in una nota, può intaccare però le scorte, di solito limitate, del farmaco, e rallentare quindi i test necessari a farlo approvare per un uso su larga scala. Per dirimere le centinaia di questioni di questo tipo l'azienda si è affidata alla New York University, che nominerà i 10 esperti che decideranno all'inizio su un farmaco della controllata Janssen, pr poi espandere il programma in caso di esito positivo.

''L'obiettivo - spiega il chairman del comitato Art Caplan - è assicurare che l'uso compassionevole di un farmaco ancora in sviluppo sia guidato da principi etici, in modo trasparente ed equo''