Invio dati per il 730: se ne parla ad agosto

Farmacia | Redazione DottNet | 11/05/2015 11:21

Slittano la scadenze di giugno e luglio per l’invio telematico – dalle farmacie al Mef – degli scontrini parlanti per il 730 precompilato.L'operazione dovrebbe avviarsi entro agosto.

E’ una delle indicazioni che emergono dall’incontro  tra Agenzia delle Entrate, ministero delle Finanze, Federfarma, Assofarm, Promofarma e Sogei. La riunione è servita a concordare le procedure che consentiranno ai titolari di delegare la trasmissione dei dati alle proprie associazioni territoriali, come già accade per l’articolo 50. Nel corso della discussione, tuttavia, è stato anche abbozzato un calendario delle prossime tappe tecniche: la piattaforma di Sogei che raccoglierà i dati degli scontrini parlanti dovrebbe diventare operativa per la fine di giugno mentre le deleghe andranno inviate entro metà luglio. Come si ricorderà, i preparativi sono correlati all’avvio della fase 2 del 730 compilato, che dall’anno prossimo recherà automaticamente in detrazione anche le spese sanitarie (e farmaceutiche) sostenute dal contribuente.

Nel corso dell’incontro Federfarma ha ribadito le due condizioni irrinunciabili alle quali le farmacie provvederanno all’invio dei dati: le modalità di trasmissione non dovranno comportare alcun aggravio burocratico per il titolare; sulla farmacia non dovrà pesare alcuna responsabilità per la spesa messa in detrazione dal contribuente tramite invio alla Sogei.

 

 

fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato