Da ottobre al via la ricetta digitale in tutto il Lazio

Farmacia | Redazione DottNet | 27/05/2015 14:02

E' tutto pronto nel Lazio Il Lazio per estendere a tutta la regione la dematerializzazione delle ricette, oggi riservata soltanto alla sperimentazione avviata ad aprile nella provincia di Viterbo. Secondo la tabella di marcia, si dovrebbe partire dal primo ottobre e il cantiere si è già messo in moto: la settimana scorsa è stata organizzata da Federfarma Roma una prima serata di formazione generale, cui hanno partecipato più di 1.200 farmacisti e il presidente della Regione, Nicola Zingaretti

Le software house, invece, stanno partendo in questi giorni con gli aggiornamenti di gestionali e apparecchiature, cui seguiranno gli incontri di formazione specifici per ogni piattaforma.

Latina dovrebbe seguire lo stesso passo di marcia (una prima serata di formazione è già all’orizzonte), Rieti e Frosinone dovrebbero accodarsi in un secondo tempo anche per il numero più contenuto di farmacie che opera nelle due province. Resta l’incognita medici ma Andrea Cicconetti, segretario di Federfarma Roma, si mostra ottimista: «Non sappiamo se siano pronti o in quanto tempo lo saranno» dice «ma l’esperienza di Viterbo invita a ben sperare: in neanche due mesi di sperimentazione le ricette digitali sono già il 60% del totale». «Avremo presto un incontro con la Fimmg» aggiunge Osvaldo Moltedo, presidente di Federfarma regionale «per procedere al giusto passo la collaborazione è indispensabile».

In ogni caso, i titolari laziali non sembrano preoccupati dalla digitalizzazione: «A parte il disorientamento che creano tutte le novità» conferma Moltedo «c’è buona volontà. Prevale la consapevolezza che la dematerializzazione si rivelerà alla fine positiva, anche sul fronte dei risparmi». «Lo stesso presidente Zingaretti ha detto a chiare lettere che conta molto sui risparmi della ricetta digitale» fa notare Vittorio Contarina, presidente di Federfarma Roma «anche per evitare tagli alla spesa. Anche per questo, vogliamo partire con il piede giusto. E magari, se tutto va bene, le prime ricette digitali potrebbero già iniziare a circolare a settembre».

 

 

fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato