Il Comune di Modena venderà le azioni delle farmacie comunali

Farmacia | Redazione DottNet | 09/06/2015 11:59

Il Comune di Modena venderà le azioni delle Farmacie comunali, scendendo sotto il 51%. Lo prevede una modifica allo statuto della società Farmacie comunali di Modena, che sarà prima presentata al consiglio comunale poi all'assemblea della società il 22 giugno per il sì definitivo.

Attualmente il Comune possiede il 50,89% della società, mentre il 46,11% è di Finube spa e il restante 3% è diviso tra dipendenti della società e cittadini. Oltre alla modifica dello Statuto, la delibera proposta al Consiglio comunale prevede l'autorizzazione alla vendita fino a un massimo di 2.186 azioni, equivalenti al 17,488%, che porterebbe la quota del Comune al 33,4% del capitale sociale.

La vendita avverrà a pubblico incanto. In base allo Statuto, il consiglio di amministrazione dovrà esprimere gradimento al nuovo socio. Con le modifiche statutarie che eliminano il vincolo della maggioranza pubblica, cambia anche la composizione del cda che sarà composto obbligatoriamente da tre membri (l'attuale statuto prevede la possibilità di nominarne fino a nove) in cui il Comune potrà designarne due in caso abbia la maggioranza capitale sociale, oppure uno in caso contrario.

 

fonte: ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato