Più R&S e attenzione al clima, la ricetta anti-crisi di Bayer

Redazione DottNet | 16/12/2008 16:14

Lavorare su una pipeline che attualmente conta 50 progetti in fase I-III di sviluppo e dieci nuovi principi attivi con un potenziale di vendita pari a oltre un miliardo di dollari fra il 2008 e il 2012. Il tutto focalizzandosi su una migliore protezione dell'ambiente. Questa la ricetta anti-crisi dell'azienda farmaceutica Bayer AG, illustrata dal presidente del consiglio di amministrazione Werner Wenning, in occasione del press forum 'Bayer's Perspective on Innovation 2008' tenutosi nei giorni scorsi a Leverkusen, in Germania.

 

"Il gruppo Bayer - ha detto Wenning - ha intenzione di espandere le proprie attività di ricerca e sviluppo nonostante l'attuale crisi finanziaria ed economica mondiale. Perché solo attraverso l'innovazione la nostra compagnia potrà generare la crescita necessaria a salvaguardare il proprio successo". Nel 2008 il budget di Bayer per la R&S si aggirava attorno ai tre miliardi di euro. "E' il più sostanzioso in assoluto in Germania per quanto riguarda il settore chimico-farmaceutico - ha precisato Wenning - ed è equivalente al 5% di tutti i fondi spesi dalle aziende in ricerca e sviluppo. Bayer continuerà in futuro a impegnarsi in questo campo".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato