Guidi, sì alle società di capitali nelle farmacie

Redazione DottNet | 30/06/2015 21:00

"Autorizzare la costituzione di società di capitali per le farmacie vuol dire poter consentire, innanzitutto, l'afflusso di nuove risorse, ma anche porre le basi per una crescita dimensionale di queste imprese in modo che siano più libere di catturare economie di scala". Così il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, è intervenuto alla Camera in un'audizione in commissione Finanze sul testo del Ddl concorrenza.

Il provvedimento è stato definito dal ministro "tutto sommato equilibrato", visto che "toglie molti ostacoli alla crescita del nostro Paese". Per quanto poi riguarda possibili modifiche: "Siamo favorevoli e aperti circa la possibilità di miglioramento del testo che, come Governo, abbiamo approvato: sia chiarendo meglio alcuni punti, sia aggiungendone altri se necessario".

Infine, sul possibile impatto economico del ddl: "L'implementazione delle misure contenute nel Ddl Concorrenza produrrà un aumento del Pil dello 0,4% nel medio termine e dell'1,2% nel lungo periodo", ha concluso Guidi.


 

Fonte: Guidi, QS

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato