Il MMeGIS il nuovo protagonista del rinnovamento delle Cure Primarie

Medicina Generale | Vincenzo Contursi | 07/07/2015 16:28

La Scuola di Alta Formazione SIICP guarda alle unità professionali di Medicina Generale.

Il progetto annunciato dalla Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg) Innov@Fimmg, che partirà da settembre in 4 regioni pilota (Marche, Puglia, Toscana e Umbria), aspira finalmente a trasferire alla Medicina Generale compiti e competenze necessarie ad attuare quella medicina di iniziativa e di “prossimità” (sanità a chilometro zero) indispensabili per la gestione delle malattie croniche  più comuni: malattie respiratorie (BPCO, Asma…), malattie cardiovascolari (Ipertensione Arteriosa, RCVG…), malattie metaboliche (Sindrome Metabolica, Diabete Mellito…) e dolore cronico.

Esami diagnostici di primo livello, quali Spirometria, Elettrocardiogramma, ABPM (monitoraggio delle 24 ore della pressione arteriosa), esami ematochimici e altro ancora potranno essere eseguiti nello studio del medico di famiglia. Un’iniziativa che, se allargata su tutto il territorio nazionale, permetterebbe di risparmiare in un anno 3 miliardi di euro.

In sintesi, il progetto Innov@Fimmg prevede la riorganizzazione degli studi di medicina di famiglia in Unità professionali di Medicina Generale, dotate di personale appositamente formato e di tecnologia diagnostica di primo livello, per sviluppare una medicina “di prossimità e di iniziativa”, sempre più vicina al territorio, al paziente e alla sua crescente domanda di salute.

La Scuola di Alta Formazione SIICP  è orientata esattamente a questo nuovo modello organizzativo delle Cure Primarie, indispensabile e improrogabile se si vuole dare una risposta efficace e sostenibile ai bisogni di salute emergenti. Il “Medico di Medicina Generale con Interessi Speciali” (MMeGIS) e l’Infermiere Care/Case-Manager saranno le due figure professionali trainanti di questo nuovo assetto organizzativo delle Cure Primarie.

Perchè formare il proprio “speciale interesse” in un corso di alta formazione SIICP?

Perché il gruppo fondatore della SIICP, da sempre impegnato nella ricerca e nello studio di modelli sanitari innovativi a livello internazionale, è quello che nel 2006 ha per primo promosso in Italia il dibattito istituzionale sul “General Practitioner with Special Interest” e sulla possibilità dell’implementazione nel SSN italiano di tale nuovo profilo professionale (Workshop Nazionale sul GPwSI in collaborazione con la Fondazione SmithKline, maggio 2006), portando avanti negli anni questa proposta attraverso articoli divulgativi, pubblicazioni scientifiche, congressi, conferenze di consenso, master universitari (Master Universitario di 2° Livello in “Medicina Generale con Interesse Specialistico. Indirizzo Cardiologico / Indirizzo Pneumologico, Università di Foggia, A.A. 2009-2010) acquisendo per questo il più elevato know-how sullo specifico argomento e consolidando, tra l’altro, rapporti internazionali grazie ai quali la SIICP è in grado di supportare i discenti interessati ad effettuare stage presso “GPwSI Practice” in tutto il mondo.

Corso di Alta Formazione: “Medico di Medicina Generale con Interesse Speciale in Ipertensione Arteriosa” – 1-4 ottobre 2015, Firenze. Programma Preliminare

“Contenuto a carattere medico o sanitario proveniente da una esperienza personale dell’utente”

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato