Chiamenti (Fimp): il sindacato ha recuperato il suo ruolo

Redazione DottNet | 30/07/2015 19:23

Chiamenti replica a Mele dopo le sue dichiarazioni sul reintegro nel sindacato

"E' singolare e strumentale l'enfasi data da Mele alla vicenda che, tuttavia, rimane un episodio marginale nella vita sociale ed istituzionale della FIMP trattandosi esclusivamente di un provvedimento disciplinare nei confronti di un iscritto. E' opportuno sottolineare che l'ordinanza, con la quale è stata confermata la sospensione del provvedimento disciplinare adottato nei confronti di Giuseppe Mele ha natura essenzialmente provvisoria, rimanendo nell'ambito della fase cautelare del giudizio promosso dallo stesso Mele contro FIMP''. Ad affermarlo e' il Presidente Giampietro Chiamenti alla dichiarazione rilasciata da Giuseppe Mele, ex leader del sindacato dei medici pediatri, ieri dopo la decisione del tribunale in seconda istanza di rigettare la sospenzione del medico dalle attivita' sindacali interne alla Fimp, riconoscendogli un danno subito.

''Il giudizio ordinario prosegue - ha aggiunto Chiamenti - e dovrà essere istruito anche per quanto riguarda la domanda di risarcimento danni proposta da FIMP, in via riconvenzionale, nei confronti di Giuseppe Mele.

Riguardo alle critiche rivolte da Mele all'attuale dirigenza, Chiamenti sottolinea che la FIMP ''ha dovuto dedicare molto tempo ed impegno per riconquistare il suo ruolo di sindacato e di società scientifica, conseguendo risultati positivi e, come tali, riconosciuti non solo dagli associati attraverso il sostegno ripetutamente espresso ad ampia maggioranza al mio operato, ma anche dalle varie Istituzioni''.

 

fonte: fimp