Nasce il polo unico della medicina fiscale

Previdenza | Redazione DottNet | 05/08/2015 16:53

La norma arriva da una proposta della Fimmg, commentano al sindacato

Con l'approvazione definitiva al Senato del DDL "Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche" diventa legge un'idea portata avanti con costanza per sette anni dalla FIMMG: il "Polo Unico della medicina di controllo", ossia il totale passaggio di competenze all'INPS della funzione del controllo sullo stato di salute dei lavorati in malattia "Finalmente si sono compresi gli indiscussi vantaggi che porterà tale innovazione - commenta Alfredo Petrone, Segretario Nazionale del Settore Inps della Fimmg - tra questi la certezza dell'esecuzione ed un incremento della qualità dei controlli, una scelta appropriata delle visite mediche fiscali nel comparto pubblico, l'uniformità di giudizio per tutti i lavoratori, la razionalizzazione della spesa e la maggiore efficacia nella lotta agli abusi, all'assenteismo e alle truffe con rigore metodologico, con una regia univoca informaticamente supportata e con immediatezza di risposta e di output.
 

Per rendere completa ed applicabile tale riforma è necessario procedere celermente alla stesura ed alla approvazione del decreto legislativo attuativo - aggiunge Petrone - che stabilizzi e disciplini il rapporto di lavoro tra i medici fiscali e l'INPS, mediante una convenzione che contempli un rapporto di lavoro orario, con stabilità di incarico, tendente al tempo pieno, in grado di garantire il necessario numero di visite di controllo oltre che l'assolvimento, anche in ottica di risparmio, di ulteriori compiti istituzionali medico legali soddisfacendo alle attuali esigenze dell'Ente".

 

fonte: fimmg

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato