Usa, autorizzata una nuova molecola contro i tumori

Redazione DottNet | 20/12/2008 14:04

farmaci medicina oncologia tumori

Una nuova molecola per alcuni tipi di tumore del sangue è stata autorizzata dalla Food and Drug Administration, negli Stati Uniti.

 Il nome del farmaco è plerixafor, e serve a moltiplicare le cellule staminali usate nel trapianto di midollo, nei pazienti con mieloma multiplo o linfoma non-Hodgkin's, se usato in combinazione con altri farmaci, i fattori di crescita. Nella cura di queste malattie vengono usate chemioterapia ad alte dosi o radiazioni, che distruggono il midollo osseo. A volte, prima di queste terapie aggressive, i pazienti vengono sottoposti ad aferesi, una tecnica di separazione e raccolta delle cellule staminali del sangue, che vengono re-iniettare nel paziente dopo la terapia. Per stimolare il rilascio di staminali dal midollo osseo nel sangue vengono somministrati farmaci chiamati fattori di crescita. Se si inietta anche plerixafor, la proliferazione e la mobilizzazione della cellula staminale nel flusso sanguigno aumentano molto, permettendo di ridurre il tempo necessario alla raccolta delle cellule, che a volte richiede giorni.