Pfizer e Sigma-Tau insieme per un nuovo farmaco anti-malaria.

Redazione DottNet | 22/12/2008 12:45

aziende emea farmaci fda malaria

Siglato un accordo tra le aziende farmaceutiche Pfizer e Sigma-Tau per la commercializzazione in Africa di un nuovo farmaco anti-malaria.

 Lo rende noto Sigma-Tau in un comunicato, ricordando che la nuova terapia serve al trattamento della malaria 'non complicata' in adulti e bambini, ed è in grado di proteggere i pazienti da nuove infezioni per almeno due mesi dopo il trattamento. Il farmaco di combinazione (con dihydroartemisina e piperachina) a dose fissa a base di artemisina, sviluppato da Sigma-Tau con l'Universita' di Oxford e l'organizzazione non profit 'Medicines for Malaria Venture', ha completato con successo la fase III di sviluppo clinico. Le aziende prevedono di ottenere la registrazione presso la European Medicines Agency (Emea) e la Food and Drug Administration (Fda) nel 2009, visto che ''le stesse autorità regolatorie - si legge nella nota - hanno già riconosciuto lo status di farmaco orfano''. Pfizer e Sigma-Tau si prefiggono l'obiettivo di rendere disponibili almeno 20 milioni di trattamenti per i pazienti africani.