Piemonte: strisce glucometro a prezzo controllato

Redazione DottNet | 07/09/2015 17:11

Costi eccessivi per le strisce reattive. E così il Piemonte prima in Italia vara una gara per il prezzo controllato

In Piemonte, prima Regione italiana, arriva il prezzo 'controllato' per le strisce dei glucometri, che costano ogni anno oltre 21 milioni di euro. Sarà una gara regionale di cui oggi, dopo la delibera di giunta, è stata avviata la procedura, a determinare "il prezzo di riferimento" per le aziende fornitrici. "Sperimentiamo una scelta innovativa. - ha spiegato l'assessore regionale alla Sanità - il nostro è anche un segnale per le altre Regioni: in Italia è possibile rompere il monopolio delle case farmaceutiche e aprire finalmente alla concorrenza".

Finora ogni striscia per glucometro è costata al Piemonte 36 centesimi, esclusi i 10 per le spese di distribuzione; ognuno dei 280 mila malati ne consuma in media 35 al mese.

In attesa della definizione della gara e della successiva aggiudicazione, la Regione Piemonte acquisterà direttamente i prodotti dalla Sanofi, che ha vinto la gara nazionale indetta dalla Consip, il rimborso indicato dalla Consip, la società del ministero delle Finanze. Il rimborso è fissato in 20 centesimi di euro, prezzo che consentirà al Piemonte di risparmiare il 30%, facendo scendere la quota annuale dai 21,6 milioni a 14,3.

 

 

fonte: regione piemonte

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato