Lombardia: fondi ai medici per avviare l'attività

Redazione DottNet | 09/09/2015 18:58

La Lombardia eroga fondi per i liberi professionisti, tra cui i medici. La Regione fa da apripista anche alle altre italiane che potrebbero presto seguirla in quest'iniziativa

La Lombardia apre i cordoni della borsa dei fondi europei per i liberi professionisti: lo scorso 31 luglio, infatti, la Giunta regionale ha adottato, nell'ambito del Programma operativo regionale (Por) a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020, la delibera che fissa i criteri applicativi per il varo della Linea 'Start e ReStart' che si propone di favorire e stimolare l'imprenditorialità lombarda, mettendo sul piatto 30 milioni di euro.

 

Una novità assoluta nel panorama italiano dei fondi europei, poiché per la prima volta, ha dichiarato il presidente di Confprofessioni Lombardia, Giuseppe Calafiori, "i liberi professionisti, anche in forma associata, che abbiano avviato l'attività da non più di 24 mesi o che intendono avviarla" potranno presentare, una volta emanati i relativi bandi, la domanda alla Regione per accedere ai finanziamenti destinati all'avvio dell'attività libero-professionale o per il rilancio di attività imprenditoriali in Lombardia". Si tratta di "un bacino potenziale di oltre 133.000 professionisti lombardi, tra avvocati, dentisti, medici, architetti, ingegneri, commercialisti e tutti gli altri professionisti iscritti agli albi professionali, oltre a quelli che si accingono ad avviarsi alla libera professione", ha concluso.

 

fonte: regione lombardia