Ims, mercato farmaci a più 8% con gli innovativi

Redazione DottNet | 10/09/2015 13:25

11,7 miliardi il fatturato complessivo nel primo semestre del 2015

Distribuzione ospedaliera e dpc restano le due voci trainanti del comparto farmaceutico italiano, che chiude il primo semestre 2015 con un fatturato complessivo di 11,7 miliardi di euro e un incremento dell’8% a valori rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E’ quanto riferisce Ims Health in un report che riassume cifre e tendenze del mercato: «i farmaci ad alta specializzazione consumati prevalentemente in ambito ospedaliero o erogati attraverso la distribuzione per conto» si legge nella nota di Ims «rappresentano ormai il 51% del mercato a valori e, nel primo semestre 2015, aumentano complessivamente del 15%». In cifre, equivale a un incremento di circa 770 milioni di euro, determinato principalmente dagli antivirali lanciati negli ultimi dodici mesi (+244% nel secondo trimestre 2015 grazie ai nuovi prodotti per la cura dell’epatite C).

I farmaci etici distribuiti in farmacia, dal canto loro, rimangono stabili a valori ma subiscono un rallentamento rispetto ai primi tre mesi dell’anno, quando le vendite avevano beneficiato della stagionalità (malattie da raffreddamento). I consumi mantengono comunque un trend positivo (+1%) in particolar modo per le specialità rimborsate dal Ssn.
 
 
fonte: Ims