Nas, oltre 5000 controlli e 1500 infrazioni per l'estate sicura

Redazione DottNet | 15/09/2015 15:27

Il maggior numero di ispezioni, 889, ha riguardato le strutture per anziani. Ma anche stabilimenti balneari e la filiera degli alimenti

Le residenze per anziani, gli stabilimenti balneari, ma anche i punti ristoro delle autostrade e i pigmenti per i tatuaggi, fino ad arrivare al 'binge drinking'. Gli oltre 5mila controlli dell'operazione 'Estate tranquilla', concentrati nelle località turistiche e nelle aree urbane, hanno riguardato gli aspetti più diversi della bella stagione, trovando infrazioni in più di 1700 casi. I 500 uomini dei Nas, che hanno operato insieme alle altre forze dei Carabinieri, hanno rilevato più di 1509 infrazioni amministrative e 280 penali e chiuso 92 strutture. In tutto le persone segnalate alle autorità nei tre mesi di ispezioni sono state 1226, con 6230 tonnellate di alimenti sequestrate. Sono ancora in corso, hanno precisato i Nas, anche i controlli sul 'binge drinking', tesi a verificare il rispetto delle norme sul divieto di somministrazione degli alcolici ai minori .

"È stato realizzato un cronoprogramma - ha spiegato il comandante dei Nas, il generale Claudio Vincelli -, anche tenendo conto delle tradizioni degli italiani, addirittura anche nei posti ristoro delle autostrade, per garantire la sicurezza dei turisti e di tutti i viaggiatori". Il maggior numero di ispezioni, 889, ha riguardato le strutture per anziani, seguito da stabilimenti balneari e dai controlli sulla bufala campana. "Il trend dei controlli è sistematicamente in ascesa - ha spiegato Vincelli - ma va fatta una riflessione sulle irregolarità. Nel 55% si trattava di inadeguatezze strutturali, nell'1-2% invece di abbandono, maltrattamenti, medicinali scaduti, abuso della professione. Tendenzialmente le irregolarità sono in discesa nell'ultimo triennio, fatta eccezione proprio per le residenze per anziani e per gli stabilimenti balneari. Ricordo comunque che l'Italia non è il paese che ha il maggior numero di infrazioni, ma quello che ne ha meno".

Con la fine dell'estate, hanno ricordato Vincelli e il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, i controlli non si fermano. "Estate tranquilla è stata una buona operazione - ha sottolineato il ministro -. Ora lanceremo una sorta di 'autunno tranquillo' con una serie di operazioni strutturali di monitoraggio e controllo per quanto riguarda le frodi alimentari ma anche per la task force sulle residenze per gli anziani e i disabili e le azioni a favore dei giovani".

 

 

fonte: ministero salute

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato