Medici e farmacisti in rete per abbattere la spesa farmaceutica

Redazione DottNet | 30/09/2015 15:47

La proposta arriva da Federmanager, ascoltata dalla commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria

Rivedendo il processo operativo della spesa farmaceutica "si possono risparmiare fino a 4 miliardi di euro l'anno, circa il 20% dei 25 miliardi spesi annualmente per questo settore". Così il direttore generale di Federmanager, Mario Cardoni, ascoltato dalla commissione parlamentare di Vigilanza sull'Anagrafe Tributario. Il progetto "sarebbe quello di collegare in rete con una struttura pubblica i medici, i farmacisti e i laboratori di analisi".

 

Un intervento di revisione dei processi del sistema di spesa sanitaria eliminerebbe - secondo Federmanager - "abusi e comportamenti anomali, nonché tutti i sistemi di gestione cartacea". Un'altra possibile area di intervento per la riduzione degli sprechi in sanità sarebbe invece "quella di ricondurre le Asl ad una gestione unitaria per l'intera Regione sotto il profilo del bilancio e delle procedure", continua il direttore generale, Mario Cardoni sottolineando che una banca dati centralizzata "permetterebbe di analizzare i costi diversi a fronte di diagnosi uguali, mentre un ruolo maggiore dei fondi sanitari integrativi avrebbe il vantaggio di migliorare la qualità del servizio attraverso una più mirata azione di convenzionamento delle strutture sanitarie e di tenere sotto controllo la spesa".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato