Una terapia efficace contro l’epatite C in pazienti con HIV

Infettivologia | Medical Information Dottnet | 09/10/2015 11:57

Il ledipasvir e il sofosbuvir hanno determinato un’elevata risposta virologica sostenuta in pazienti con HIV-1 e HCV di genotipo 1 o 4.

Il trattamento efficace dell'epatite C (HCV) in pazienti coinfetti con il virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1 (HIV-1) rimane attualmente una necessità clinica non soddisfatta.

Lo studio multicentrico, a singolo gruppo, open-label ha compreso pazienti co-infetti con HIV-1 e genotipo 1 o 4 dell’HCV in trattamento con un regime antiretrovirale a base di tenofovir ed emtricitabina con efavirenz, rilpivirina oppure raltegravir. Tutti i pazienti hanno ricevuto ledipasvir, un inibitore dell'NS5A e sofosbuvir, un nucleotide inibitore della polimerasi, come combinazione in singola dose fissa per 12 settimane.

L'endpoint primario è stato la risposta virologica sostenuta a 12 settimane dopo la fine della terapia.

Dei 335 pazienti coinvolti, il 34% erano neri, il 55% era stato precedentemente trattato per l’HCV e il 20% aveva cirrosi. Complessivamente, 322 pazienti (96%) hanno avuto una risposta virologica sostenuta a 12 settimane dopo la fine della terapia (IC 95% [CI], da 93 a 98), tra cui il 96% (95% IC, da 93 a 98) dei pazienti con HCV di genotipo 1a, il 96% (95% CI, 89-99) dei pazienti con HCV di genotipo 1b e il 100% (95% CI, 63-100) con HCV di genotipo 4. La percentuale di risposta virologica sostenuta è risultata simile indipendentemente dal precedente trattamento o dalla presenza di cirrosi. Dei 13 pazienti che non hanno avuto una risposta virologica sostenuta, 10 hanno avuto una ricaduta dopo la fine del trattamento. Per nessun paziente è stato confermato un rebound virologico dell’HIV-1. Gli eventi avversi più comuni sono stati: cefalea (25%), affaticamento (21%) e diarrea (11%). Nessun paziente ha interrotto il trattamento a causa di eventi avversi.

Il trattamento con ledipasvir e sofosbuvir per 12 settimane ha determinato un’elevata percentuale di risposta virologica sostenuta nei pazienti coinfetti con HIV-1 e HCV di genotipo 1 o 4.

Riferimenti bibliografici:

Naggie S, Cooper C, Saag M, Workowski K, Ruane P, Towner WJ, Marks K, Luetkemeyer A, Baden RP, Sax PE, Gane E, Santana-Bagur J, Stamm LM, Yang JC, German P, Dvory-Sobol H, Ni L, Pang PS, McHutchison JG, Stedman CA, Morales-Ramirez JO, Bräu N, Jayaweera D, Colson AE, Tebas P, Wong DK, Dieterich D, Sulkowski M; ION-4 Investigators. Ledipasvir and Sofosbuvir for HCV in Patients Coinfected with HIV-1. N Engl J Med. 2015 Aug 20;373(8):705-13.

 

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato