Fimmg: la semplificazione della P.A. va sulle spalle dei medici

Redazione DottNet | 13/10/2015 15:03

Milillo, negli studi più spese e meno tempo per cure cittadini

''Ancora una volta la semplificazione della pubblica amministrazione è scaricata su spalle dei medici''. Lo afferma il segretario della Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg); Giacomo Milillo, a proposito del decreto sulle spese mediche e 730 precompilato.

"Apprendiamo con stupore del contenuto del Decreto Legislativo relativo al 730 precompilato che aggiorna le sanzioni in caso di violazioni degli obblighi di comunicazione al Sistema tessera sanitaria. E' prevista una sanzione di 100 euro per il medico per ogni mancato o erroneo invio, sino ad un massimo di 50.000 euro. Ci chiediamo - afferma Milillo - se il Ministero dell'Economia consideri che gli studi medici dispongano di un apparato amministrativo in grado di sostituirsi all'amministrazione fiscale, se i professionisti se ne debbano accollare l'onere delegando commercialisti esterni o se ritenga invece che il medico se ne debba occupare personalmente togliendo tempo all'ascolto e alla cura delle persone''.

"Ancora una volta la semplificazione della Pubblica Amministrazione viene caricata sulle spalle dei professionisti, a danno dei cittadini che troveranno negli studi medici più spese, e meno tempo per le cure", ribadisce Milillo, sottolineando inoltre che "tutto questo si aggiunge alla minaccia di sanzioni del prossimo cosiddetto decreto sull'appropriatezza e al continuo appesantimenti burocratico della professione".

 

fonte: fimmg

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato