Cisl, firmata l'intesa sulle convenzioni di medicina generale

Medicina Generale | Redazione DottNet | 23/12/2008 18:28

E' stata siglata la pre-intesa per il rinnovo delle Convenzioni per la medicina generale, la specialistica ambulatoriale e la pediatria.

Lo rende noto la Cisl-Medici in un comunicato, sottolineando che l'accordo è stato raggiunto dopo tre anni e ''pone le basi per una riorganizzazione concreta della medicina territoriale dei prossimi anni, su cui si misureranno il Governo Berlusconi e le Regioni''. In particolare, spiega il sindacato, la pre-intesa prevede una ''maggiore integrazione dei due settori di continuità assistenziale e di assistenza primaria fino ad ora separati e una rete informatica che permetterà lo scambio di informazioni fra i singoli professionisti e i diversi settori del sevizio sanitario come Asl e Ospedali''. Dal punto di vista economico, l'accordo mette a disposizione poco meno di 400 milioni di euro fino al 2008, con un incremento del 4,85% sulla quota fissa, e per la previdenza l'1,5%. L'articolato dei rispettivi Accordi (Medicina Generale - Specialistica Ambulatoriale - Pediatrica) verrà discusso a partire dal prossimo mese di gennaio. ''Con la pre-intesa sulle convenzioni mediche - ha dichiarato Giuseppe Garraffo, segretario generale della Cisl Medici - inizia una stagione veramente nuova con l'impegno del Governo, delle Regioni e dei Sindacati per portare a buon fine un contratto-riforma che inciderà profondamente nel processo di cambiamento che ci auguriamo positivo''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato