Gelli: interrogazione sui farmaci non smaltiti a Roma

Farmacia | Redazione DottNet | 14/10/2015 14:43

Appello ai ministeri perché possano intervenire cercando di comprendere le cause di un disservizio

L'Onorevole Federico Gelli, responsabile Sanità del Partito Democratico, presenterà un’interrogazione rivolta al Ministero della Salute e al Ministero dell’Ambiente perché possano intervenire cercando di comprendere le cause di un disservizio, quello dei medicinali scaduti non ritirati dall’AMA, ormai presente da oltre un anno e per il quale non è possibile attendere oltre. Gelli fa dunque suo l'appello del presidente di Federfarma Roma, Vittorio Contarina, che nei giorni scorsi ha denunciato il degrado in cui versano diverse farmacie romane.

Farmaci non smaltiti a Roma, una vicenda che mette a rischio la salute dei cittadini

“Garantire la raccolta per lo smaltimento dei farmaci scaduti è un servizio essenziale che oltre a essere segno di civiltà, serve a tutelare la salute dei cittadini. Voglio raccogliere in questo modo l’appello del presidente di Federfarma Roma Vittorio Contarina sul degrado in cui versano diverse farmacie romane a causa del mancato ritiro, da parte dell’AMA (l’azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti nella Capitale), dei farmaci scaduti gettati negli appositi contenitori. Per questo presenterò un’interrogazione rivolta al Ministero della Salute e al Ministero dell’Ambiente perché possano intervenire cercando di comprendere le cause di un disservizio ormai presente da oltre un anno e per il quale non è possibile attendere oltre. Non intervenire subito può trasformarsi in un pericolo per la cittadinanza che non trovando nella farmacia il luogo in grado di sostenere la raccolta di farmaci scaduti, provvede a liberarsene seguendo modalità non corrette e quindi pericolose per tutti”.

 

Il presidente di Federfarma Roma, Vittorio Contarina: “Ringrazio l’On. Federico Gelli per l’attenzione e la sensibilità che, in qualità di responsabile Sanità del Partito Democratico, dimostra ogni giorno nei confronti delle esigenze dei cittadini e dei professionisti che operano in ambito sanitario e nelle farmacie. Sono dunque estremamente felice che abbia preso posizione anche sulla questione dei farmaci scaduti non ritirati dall’AMA, facendo suo il nostro appello per avere una città più sicura e pulita e presentando un’interrogazione rivolta al Ministero della Salute e al Ministero dell’Ambiente perché possano intervenire cercando di comprendere le cause del disservizio. Spero che grazie al suo interesse – e a quelli che, sono sicuro, si uniranno a noi –, la situazione ormai insostenibile che si vive nella Capitale possa finalmente e definitivamente cambiare”.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato