La cosmetica traina la ripresa e fa volare le vendite in farmacia

Farmacia | Redazione DottNet | 14/10/2015 20:56

La cosmetica italiana rappresenta uno dei settori trainanti per la ripresa dell'economia. La farmacia si conferma il canale preferito dai consumatori

Con oltre 9 miliardi e 300 milioni di fatturato annuo e un incremento delle esportazioni pari all'11% nei primi sei mesi del 2015, la cosmetica italiana rappresenta uno dei settori trainanti per la ripresa dell'economia. A distinguersi nel panorama nazionale è la regione Sicilia, che si piazza al settimo posto per il consumo di prodotti cosmetici, con il 4,9% di prodotti acquistati per la cura personale, secondo il report dell'Istituto Tagliacarne.


 

"Tra le principali protagoniste nel mercato cosmetico c'è la farmacia – precisa Marco Pirozzi, del centro studi Cosmetica Italia - che dal 2007 a oggi ha visto crescere costantemente il fatturato, a fronte di un calo dei consumi nei canali professionali. Solo nel 2014 il comparto farmacia ha registrato un incremento di vendite dell'1,1%, pari a circa un miliardo e 800 milioni, contro un calo di vendite del 3,5% nei saloni acconciatura e del 2,5% nelle profumerie. Uno dei fattori trainanti dei consumi in farmacia è la fiducia: nei confronti del professionista e in modo più generalizzato verso il comparto”.


 

"Raccogliamo i frutti di quella compliance costruita giorno dopo giorno nel rapporto con i cittadini – precisa Gioacchino Nicolosi, vicepresidente Federfarma - Chi entra in farmacia sa di avere davanti non un venditore ma un professionista della salute e questo spiega l'incremento di vendita dei cosmetici. Nonostante la crisi, la farmacia si conferma un settore vivo e vitale, anche grazie alla capacità dei colleghi di cogliere nuove opportunità attraverso le aggregazioni, l'acquisizione di sempre maggiore consapevolezza gestionale e l'utilizzo di nuovi strumenti comunicativi come i social”.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato