Francia, aumenta il fronte del no al vaccino antinfluenzale

Farmaci | Redazione DottNet | 15/10/2015 13:31

Sondaggio, solo il 30% pensa di farlo, la maggioranza pensa sia inutile

I francesi hanno sempre meno fiducia nei vaccini anti-influenzali. Secondo un sondaggio Ifop, pubblicato dal quotidiano Le Figaro, sono appena il 30% quelli che pensano di farsi vaccinare quest'anno, confermando una tendenza al ribasso negli ultimi 5 anni. Il calo, rivelano i dati della Sanità pubblica transalpina, riguarda la popolazione ritenuta 'a rischio' (anziani, donne incinte, bambini e malati cronici), in cui il tasso di vaccinazioni contro l'influenza è passato dal 50,1% del 2012 al 46,1% l'anno scorso. Ma anche il personale sanitario, con appena il 55% dei medici e il 24,4% degli infermieri che hanno optato per il vaccino.

Secondo l'indagine Ifop, ad allontanare dai vaccini è prima di tutto l'idea che siano inutili (52% degli intervistati), seguita da quella che siano troppo pericolosi (22%) e dal fatto che il medico non li abbia proposti (13%), ma anche il costo eccessivo o la paura degli aghi (2% ciascuno). Il servizio sanitario francese continua però a insistere sull'importanza delle vaccinazioni e per questa stagione invernale punta ad invertire la tendenza, sollecitando medici e farmacisti a informare i pazienti sui benefici della copertura vaccinale, anche per la cosiddetta "immunità di gruppo", ovvero la riduzione della circolazione dei patogeni prodotta dall'alto numero di vaccinati in una comunità.

 

fonte: ansa
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato