Procedimenti ai medici che delegano agli infermieri

Professione | Redazione DottNet | 27/10/2015 18:12

Intervengono gli Ordini dell'Emilia Romagna. Un caso tuttavia frequente anche in altre regioni.

Procedimenti disciplinari da parte di ordini professionali di alcune città dell'Emilia-Romagna sono stati aperti nei confronti di medici, per aver redatto procedure e istruzioni operative che regolano l'intervento di infermieri sulle ambulanze del 118. A queste procedure viene in sostanza imputato di attribuire a personale infermieristico compiti di diagnosi, prescrizione e somministrazione di farmaci soggetti a controllo del medico. Così facendo, si delegherebbero azioni di pertinenza medica a personale che medico non è, investendo gli infermieri di autonomia e responsabilità che non può essere loro delegata.

 

Le istruzioni riguarderebbero una vasta casistica, ad esempio, la gestione di situazioni con pazienti cui vanno somministrate terapie sedative, oppure farmaci con possibili complicanze. Sul tema sono stati presentati esposti agli ordini di Modena, Ravenna, Piacenza e Bologna da parte del sindacato Snami, che ha raccolto segnalazioni di medici e infermieri sul territorio. "La problematica è anche all'attenzione di questo ordine", si è limitato a dire il presidente dell'ordine dei medici di Bologna Giancarlo Pizza, che non ha confermato l'apertura dei procedimenti disciplinari. Esposti sul tema sono stati presentati anche ad alcune Procure, tra cui quella di Piacenza. E molto presto potrebbero arrivare anche in altre regioni italiane, dove il fenomeno è abbastanza diffuso.

 

 

Fonte: omceo, ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato