Conad e parafarmacie insieme per liberalizzare la fascia C

Redazione DottNet | 07/11/2015 13:55

Avviata raccolta firme per petizione a Renzi, Lorenzin e Guidi

La Federazione nazionale parafarmacie italiane affiancherà Conad nella sua iniziativa 'Liberalizziamoci', promossa per estendere la liberalizzazione del mercato ai farmaci di fascia C. Il progetto di Conad mira a sensibilizzare i cittadini e raccogliere firme per una petizione da presentare al presidente del Consiglio Matteo Renzi, al ministro della Sanità, Beatrice Lorenzin, e a quello dello Sviluppo economico, Federica Guidi. La decisione è stata presa in un incontro tra il presidente della Federazione nazionale parafarmacie italiane, Davide Gullotta, e l'amministratore delegato di Conad, Francesco Pugliese.

"Vogliamo che siano riconosciuti la dignità e i diritti della professione che i farmacisti svolgono nelle parafarmacie", ha detto Gullotta. Finora, sul sito www.liberalizziamoci.it sono state raccolte diverse migliaia di firme. "Le farmacie - ha sottolineato Pugliese - cercano di mantenere i loro privilegi di casta ed economici, ignorando che la concorrenza è, prima di tutto, un interesse del cittadino. Allargare la vendita dei farmaci di fascia C alle parafarmacie è un segno di civiltà".