Federfarma contro Conad: i farmaci non vanno nelle tessere fedeltà

Redazione DottNet | 09/12/2015 12:13

Contestati gli sconti legati ai punti accumulati

 "Conad sta spendendo un sacco di soldi nella sua campagna sulla vendita di farmaci, ma racconta anche cose non vere". Parole polemiche di Annarosa Racca, Presidente di Federfarma, nei confronti della grande distribuzione e in particolare di CONAD, "che - dice Racca - fa capire di poter fare sconti del 25% sui farmaci, ma se si va a leggere bene ci si accorge che non è vero. Su questo abbiamo anche fatto denuncia all'Antitrust".

La Presidente di Federfarma fa anche riferimento agli sconti sui farmaci "legati alla tessera fedeltà: questa è una cosa scorretta - spiega - perché gli sconti sui farmaci, se ci sono, devono essere verso tutti gli utenti, non possono essere legati a buoni premio. I farmaci non sono un bene di consumo come i pomodori o le mele".

 

fonte: federfarma