Una nuova opzione terapeutica per la cura dell’HCV

Medical Information Dottnet | 11/12/2015 17:04

Il grazoprevir e l’elbasvir sono risultati efficaci e sicuri in pazienti con HCV di genotipo 1 e malattia renale cronica allo stadio 4-5.

L’infezione del virus dell'epatite C (HCV) in pazienti con malattia renale cronica allo stadio 4-5 aumenta il rischio di morte e di fallimento del trapianto renale, inoltre, le opzioni di terapeutiche per questo gruppo di pazienti risultano ad oggi molto ristrette.

Lo studio osservazionale, randomizzato, di fase 3 ha preso in esame un regime terapeutico completamente orale, senza somministrazione di ribavirina in pazienti con HCV di genotipo 1 e malattia renale cronica allo stadio 4-5.

I pazienti con HCV di genotipo 1 e malattia renale cronica (allo stadio 4-5, dipendenti e non dal trattamento emodialitico) sono stati assegnati in modo casuale a ricevere grazoprevir (100 mg, inibitore della proteasi NS3/4A) e elbasvir (50 mg, inibitore di NS5A; gruppo in trattamento immediato) oppure placebo (gruppo in trattamento differito) una volta al giorno per 12 settimane. La randomizzazione è stata effettuata centralmente con un sistema di risposta vocale interattiva. Una coorte aggiuntiva di pazienti non randomizzati ha ricevuto lo stesso regime open-label ed è stata sottoposta a campionamento farmacocinetico intensivo. L’outcome primario di efficacia è stato il confronto non randomizzato della risposta virologica sostenuta a 12 settimane (SVR12) dopo la fine della terapia per il gruppo in trattamento immediato combinato e la popolazione farmacocinetica con un controllo storico. L'outcome primario di sicurezza è stato il confronto randomizzato tra il gruppo in trattamento immediato e il gruppo in trattamento differito. Dopo 4 settimane di follow-up (settimana 16 dello studio), i pazienti del gruppo in trattamento differito ha ricevuto grazoprevir e elbasvir. Le percentuali di eventi di safety del gruppo in trattamento immediato e i gruppi in trattamento differito sono state confrontate utilizzando il metodo stratificato Miettinen e Nurminen.

Un totale di 224 pazienti sono stati assegnati in modo casuale al gruppo in trattamento immediato con grazoprevir e elbasvir (n= 111) o al gruppo in trattamento differito (n= 113); 11 sono stati assegnati alla popolazione farmacocinetica intensiva. Nel complesso, 179 (76%) erano emodialisi-dipendenti, 122 (52%) avevano un’infezione da HCV di genotipo 1a, 189 (80%) erano naive al trattamento per l’HCV, 14 (6%) erano cirrotici e 108 (46%) erano afro-americani. Dei 122 pazienti che hanno ricevuto grazoprevir e elbasvir, 6 sono stati esclusi dall'analisi di efficacia primaria per motivi non virologici (la morte, non partecipazione al follow-up [n = 2], non-compliance, il ritiro del paziente e il ritiro dal medico). Lo studio è stato interrotto a causa di un evento avverso da nessun paziente del gruppo in trattamento combinato immediato e della popolazione farmacocinetica intensiva mentre 5 pazienti (4%) del gruppo in trattamento differito hanno interrotto lo studio per questo motivo. La maggior parte degli eventi avversi comuni sono stati: cefalea, nausea e stanchezza che si sono verificati con frequenze simili nei pazienti trattati con farmaci attivi e placebo. La SVR12 nel gruppo in trattamento immediato combinato e nella popolazione farmacocinetica intensiva è stata del 99% (95% IC 95.3-100.0; 115/116), con una ricaduta 12 settimane dopo la fine del trattamento rispetto a un controllo storico del 45%, sulla base di meta-analisi di regimi a base di interferone utilizzati negli studi clinici di pazienti con infezione da HCV in emodialisi.

In conclusione, il grazoprevir e l’elbasvir assunti una volta al giorno per 12 settimane hanno dato luogo ad una percentuale bassa di eventi avversi e sono risultati efficaci nei pazienti con infezione da HCV di genotipo 1 e malattia renale cronica allo stadio 4-5.

Riferimenti bibliografici:

Roth D, Nelson DR, Bruchfeld A, Liapakis A, Silva M, Monsour H Jr, Martin P, Pol S, Londoño MC, Hassanein T, Zamor PJ, Zuckerman E, Wan S, Jackson B, Nguyen BY, Robertson M, Barr E, Wahl J, Greaves W. Grazoprevir plus elbasvir in treatment-naive and treatment-experienced patients with hepatitis C virus genotype 1 infection and stage 4-5 chronic kidney disease (the C-SURFER study): a combination phase 3 study. Lancet. 2015 Oct 17;386(10003):1537-45.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato