Credifarma lancia nuovo servizio per la sostenibilità delle farmacie

Redazione DottNet | 16/12/2015 14:43

Si tratta dell'anticipazione della dcr di dicembre al lordo dell’acconto annuale 2015.

In molte regioni il rimborso dell’acconto annuale costringerà anche quest'anno le farmacie a fare i conti con una dcr di dicembre inferiore agli altri mesi. I bilanci si riassestano a gennaio con l’erogazione dell’acconto 2016 da parte delle Asl, ma per parecchi titolari l'ultimo mese dell'anno rischia di diventare critico perché a fronte di entrate ridotte si prospettano uscite più consistenti, per tredicesime e altri adempimenti di fine anno.

Per venire in loro aiuto, Credifarma ha predisposto un nuovo servizio, che consiste nell’anticipazione della dcr di dicembre al lordo dell’acconto annuale 2015. L’integrazione verrà restituita dal titolare con la mensilità di gennaio, più “ricca” perché comprendente l’acconto sul nuovo anno.

«Con questo intervento» spiega Marco Alessandrini, amministratore delegato della finanziaria «offriamo un ulteriore concreto strumento a sostegno delle farmacie, in un momento dell’anno particolarmente delicato dal punto di vista finanziario. Credifarma» prosegue Alessandrini «si pone ancora una volta come partner finanziario di riferimento della farmacia».

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato