Enpam, via libera alle tutele previdenziali per gli studenti

Redazione DottNet | 21/12/2015 16:11

Maternità, sussidi e prestiti grazie a chance iscrizione a Cassa

Novità per i futuri 'camici bianchi': non dovranno più aspettare l'abilitazione professionale per poter avere la copertura previdenziale e assistenziale, ma potranno iscriversi all'Enpam (la Cassa pensionistica di medici ed odontoiatri) "già a partire dal quinto anno di corso". Lo stabilisce una norma della Legge di Stabilità all'esame del Parlamento, che fornisce un ventaglio di protezioni ed opportunità a chi è avviato sul percorso della professione sanitaria. "I corsi di Medicina e Odontoiatria sono molto lunghi e impegnativi, e gli studenti degli ultimi anni già di fatto svolgono attività professionalizzanti. Per questo è doveroso garantire loro le stesse tutele a cui hanno diritto i lavoratori", commenta il presidente dell'Enpam Alberto Oliveti.

 

 

Ma quali sono i benefici per gli studenti grazie all'iscrizione facoltativa all'Ente? Si va dalla maturazione di anni di anzianità contributiva utile ai fini previdenziali, alle tutele in caso di maternità o di invalidità assoluta e permanente, o morte prematura (con pensione di circa 15.000 euro annui, senza requisiti minimi di iscrizione), poi sussidi straordinari (per eventi imprevisti o per particolari stati di bisogno, per interventi chirurgici, o cure non a carico del Servizio sanitario), nonché l'accesso a mutui e prestiti. Per conoscere le modalità e la data di inizio delle iscrizioni, fa sapere la Cassa pensionistica, bisognerà comunque attendere l'approvazione definitiva della Legge di Stabilità e il via libera dei ministeri vigilanti (Lavoro ed Economia).

 

 

Fonte: enpam