Fimmg Napoli, assaliti gli studi degli Mmg

Redazione DottNet | 07/01/2016 16:54

Dopo il blocco dell'assistenza sanitaria per lo sforamento dei conti Ssn

Per più di due mesi moltissimi cittadini hanno rinunciato a curarsi per lo stop all'assistenza sanitaria, ora con il nuovo anno ci sarà un assalto ai nostri studi per avere le prescrizioni e fare gli esami che non si sono potuti fare prima. Napoli vive una situazione inaccettabile per qualsiasi altra città europea''. È l'allarme che lanciano, a nome dei medici di famiglia, Corrado Calamaro e Luigi Sparano, leader della Fimmg Napoli. ''É una vergogna alla quale i medici di famiglia sono stanchi di assistere inermi. Troppe volte negli ultimi tempi abbiamo assistito alla rinuncia alla cure da parte di cittadini-pazienti che hanno dovuto scegliere tra pagare le bollette e una risonanza o una tac'' aggiungono.

 

''Le notizie che ci arrivano dal territorio, dagli studi dei nostri associati ci preoccupano e ci fanno pensare che per colpa dell'esaurimento dei tetti di spesa ora stiamo per assistere ad un vero e proprio assalto, che avrà come conseguenza un enorme stress lavorativo per i medici di famiglia e peggio ancora un pesante disservizio per i cittadini che saranno costretti a lunghissime attese nei nostri studi''.    La Fimmg Napoli conta 1.200 associati, per un totale di più di 1.500 studi sul territorio. Questo significa un bacino d'utenza che è di circa 1 milione 400 mila cittadini.

 

fonte: fimmg

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato