Veneto, diminuisce la spesa farmaceutica

Redazione DottNet | 09/01/2009 20:37

In Veneto la spesa farmaceutica netta a carico del Sistema sanitario nazionale nel periodo Gennaio-Settembre 2008 è diminuita dell’1,6% rispetto agli stessi mesi del 2007, attestandosi a 574 milioni di euro, pari a 121,15 euro per ogni cittadino veneto.

A fronte della diminuzione della spesa, si continua a registrare un sensibile incremento del numero delle ricette (+5,9% rispetto al 2007). I dati regionali dicono che la spesa in Veneto cala di un punto percentuale in più rispetto a quella nazionale. Lo comunica Federfarma Veneto, l’unione regionale dei titolari di farmacia.
L’aumento del numero delle ricette è stato particolarmente evidente nel mese di Settembre (+12% rispetto a settembre 2007) e ha determinato un incremento della spesa del 5% rispetto a Settembre 2007. I primi dati di Ottobre indicano, invece, un sensibile calo di spesa rispetto allo stesso mese del 2007. La spesa è diminuita nel periodo Gennaio-Settembre, nonostante l’aumento del numero delle ricette. Ciò è dovuto al fatto che le ricette contengono mediamente farmaci di prezzo più basso: cala il valore medio delle ricette stesse (-7%). Tale calo è dovuto soprattutto al crescente impatto del prezzo di riferimento per i medicinali equivalenti e agli interventi a livello regionale. Le farmacie continuano a dare un rilevante contributo al contenimento della spesa, oltre che favorendo la diffusione degli equivalenti e fornendo tutti i dati sui farmaci SSN, con lo sconto al sistema sanitario nazionale.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato