Calabria, mancano i ricettari rossi

Redazione DottNet | 09/02/2016 14:19

Tre le province colpite dal fenomeno: Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio Calabria

Si acuisce, in Calabria, la carenza di ricettari rossi per la prescrizione dei farmaci rimborsati dal Ssn. Tre, ormai, le province colpite dal fenomeno – Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio Calabria – all’origine del quale ci sarebbero errori nella programmazione da parte degli uffici sanitari. «In base ai nostri calcoli» spiega Vincenzo Defilippo, presidente di Federfarma Catanzaro e del sindacato calabrese «le disponibilità di ricettari bastano ormai a coprire i prossimi due-tre giorni, non di più. E dalle voci che arrivano, il Poligrafico non riuscirà a ripristinare le regolari scorte prima di marzo».

Intanto a Catanzaro, dove Federfarma ha convocato per oggi una conferenza stampa, le farmacie hanno già inviato una lettera al prefetto. A Vibo Valentia invece l’associazione provinciale dei titolari è riuscita a concordare con l’Asl un piano di emergenza che autorizza i medici a stampare le ricette su carta bianca. «Purtroppo le aziende sanitarie delle altre province si sono mostrate titubanti e si sono rifiutate di adottare lo stesso stratagemma» prosegue Defilippo «ma se non si interviene in fretta tra due o tre giorni potremo dispensare soltanto farmaci a pagamento, prescritti su ricetta bianca. La Regione deve intervenire al più presto, rifornendo i medici di ricette oppure consentendo la stampa su foglio bianco».

 

fonte: federfarma