Il rischio di onicomicosi in pazienti con diabete mellito di tipo II

Medical Information Dottnet | 09/02/2016 17:57

L’esame microscopico dell’unghia è risultato semplice, indolore ed efficace nella diagnosi precoce di onicomicosi subclinica nei diabetici.

L’onicomicosi è una complicanza nota del diabete mellito e ne sono affetti circa un terzo dei pazienti diabetici. Sebbene l’onicomicosi non rappresenti un’infezione grave nella maggioranza delle persone, nei diabetici il rischio di complicanze è maggiore a causa della possibile comparsa di ulcere e il verificarsi di amputazioni. Negli individui affetti da diabete, l’aumento del rischio è dovuto alla presenza di comorbidità come neuropatia periferica, patologie macro e microvascolari e deformità del piede e, pertanto, è di fondamentale importanza un’adeguata gestione dell’onicomicosi.

E’ stato osservato che i microrganismi fungini potrebbero essere presenti nel chiodo dell’unghia senza dare luogo a manifestazioni cliniche. Pertanto, la diagnosi accurata e precoce di questa affezione è fondamentale al fine di prevenire la comparsa di gravi complicanze nei diabetici.

L'approccio, per la diagnosi di onicomicosi, potrebbe risultare doloroso e complicato. Il taglio dell'unghia, seguito da analisi microscopica, è ritenuto una procedura semplice, indolore ed economica.

Lo scopo dello studio osservazionale condotto da Elbendary et al. è stato indagare la presenza di onicomicosi subclinica in pazienti con diabete di tipo II utilizzando, come strumento diagnostico, il taglio dell’unghia e valutare la possibile associazione tra neuropatia e la presenza di infezione subclinica dell’unghia.

Sono stati esaminati 106 pazienti con diabete di tipo II e unghia dell’alluce normale, sottoposti a taglio dell’unghia dell’alluce, seguita da colorazione ematossilina-eosina e reattivo di Schiff (PAS) ed esame al microscopio.

In 8 campioni è stata riscontrata un’infezione fungina. I campioni infetti erano tutti appartenenti a soggetti con diabete non controllato, di cui 6 affetti da neuropatia.

L’onicomicosi in forma subclinica è stata riscontrata in pazienti con diabete di tipo II e può essere associata a neuropatia e tinea pedis. L’esame microscopico dell’unghia tagliata con PAS, potrebbe essere un test di screening applicabile ai pazienti diabetici, per la rilevazione e la gestione dell'onicomicosi precoce e per l’individuazione delle infezioni subcliniche. Questa tipologia di test diagnostico è risultata preferibile, data la non dolorosità della metodica e la semplicità di esecuzione, e potrebbe essere molto utile nella prevenzione di complicanze dell’onicomiscosi e di gravi effetti collaterali dovuti al trattamento antimicotico sistemico nei pazienti diabetici.

Riferimenti bibliografici:

Elbendary A, El Tawdy A, Zaki N, Alfishawy M, Rateb A. Subclinical Onychomycosis in Patients With Type II Diabetes. Dermatol Reports. 2015 Dec 17;7(3):6099.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato