Spesa farmaceutica, sì dall'Aifa per la revisione della governance

Redazione DottNet | 16/02/2016 12:38

Istituzione di un budget per le aree terapeutiche e per i farmaci innovativi

L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) accoglie con favore le ipotesi di revisione dell'attuale governance farmaceutica avanzate dai clinici oncologi al fine di garantire la sostenibilità del sistema e l'accesso ai medicinali innovativi in arrivo in diverse aree terapeutiche.

"Il prossimo incontro del tavolo della farmaceutica" affermano Mario Melazzini e Luca Pani, rispettivamente presidente e direttore generale dell'AIFA "potrebbe costituire un'occasione preziosa per approfondire la fattibilità di alcune ipotesi già all'esame del ministero della Salute e di quello dell'Economia". "Aifa ha proposto da tempo", proseguono i vertici dell'Agenzia, "la possibilità di svincolare il finanziamento dei farmaci innovativi ad alto costo dal Fondo Farmaceutico Nazionale e di istituire dei budget specifici per ciascuna area terapeutica, non solo per l'oncologia, affidati al monitoraggio in tempo reale attraverso i Registri Aifa".

"Come dichiarato ieri dai vertici dell'Associazione Italiana Oncologia Medica", proseguono Melazzini e Pani, "questa nuova modalità di attribuzione dei budget consentirebbe di distribuire le risorse tenendo conto dell'impatto delle nuove molecole ad alto potenziale di innovazione sulle diverse aree".

"Il 2016", concludono Pani e Melazzini, "potrebbe realmente diventare un anno di svolta per i pazienti affetti da gravi patologie che avranno a disposizione terapie sempre più efficaci".

 

 

fonte: aifa