Pop e rock meglio di ninnananna per sonno bebè

Pediatria | Redazione DottNet | 14/01/2009 16:59

Altro che dolci melodie e rime orecchiabili: per far addormentare il pupo i moderni brani pop o rock funzionano meglio delle classiche ninnananne. Ne sono convinte ben due mamme su tre, che ormai spesso ricorrono a canzoni come 'Angels' di Robbie Williams per tranquillizzare o far addormentare il neonato.

Lo rivela un sondaggio britannico su 2.000 madri, condotto da Baby Website. Secondo la portavoce Kathryn Crawford, le mamme di oggi sono influenzate dalla musica che ascoltano in radio. "Siamo rimasti davvero sorpresi nello scoprire che si preferiscono brani pop e rock alle tradizionali ninnananne", ha confessato la Crawford alla Bbc online.
E se alcune delle intervistate sono convinte che le canzoni moderne siano più efficaci, il 13% giudica le classiche melodie della tradizione troppo antiche o superate, mentre una su dieci non ne saprebbe cantare neanche una. Invece le hit o successi pop e rock sono ideali per tranquillizzare il bebè, o addirittura per cullarlo fino a farlo addormentare. Un approccio che lascia perplessi gli esperti. "I bimbi hanno bisogno di un ambiente tranquillo e di suoni ritmici per calmarsi, è quello che ricevono in utero. Alcune canzoni pop vanno bene, ma non tutte", avverte Simon Cooper di Mother and Baby Music, che produce Cd con brani rilassanti destinati ai neogenitori.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato