Una nuova combinazione per la depressione resistente ai farmaci

Psichiatria | Medical Information Dottnet | 08/03/2016 09:39

Buprenorfina e samidorphan in associazione sono risultati promettenti nel trattamento del disturbo depressivo maggiore.

Il disturbo depressivo maggiore è risultato associato ad alterazione del sistema oppioide endogeno.

Gli autori dello studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo hanno tentato di stabilire se la modulazione degli oppioidi ottenuta attraverso la somministrazione di ALKS 5461 (una combinazione di un agonista parziale dei recettori μ e dei recettori κ degli oppiodi, buprenorfina e samidorphan, un antagonista dei recettori μ) potesse avere un effetto antidepressivo in pazienti con depressione maggiore.

Sono stati coinvolti pazienti adulti con depressione maggiore con risposta inadeguata a uno o due cicli di trattamento antidepressivo. I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere il trattamento aggiuntivo con 2 mg/2 mg di buprenorfina/samidorphan (il gruppo del dosaggio 2/2), 8 mg/8 mg di buprenorfina/samidorphan (il gruppo di dosaggio 8/8) oppure il placebo. L’effetto antidepressivo è stato misurato sulla base del cambiamento dalla baseline al termine del trattamento della durata di 4 settimane per il 17-item Hamilton Depression Rating Scale (HAM-D), il Montgomery-Asberg Depression Rating Scale (MADRS) e la Clinical Global Impressions severity scale (CGI-S).

Rispetto al gruppo placebo, sono stati rilevati miglioramenti significativamente maggiori nel gruppo del dosaggio 2/2 attraverso le tre scale di valutazione degli outcome (HAM-D: -2.8, IC del 95%= -5.1, -0.6; MADRS: -4.9, IC 95%= -8.2, -1.6; CGI-S: -0.5, IC del 95%= -0.9, -0.1). Sono state riscontrate anche evidenze di miglioramento nel gruppo del dosaggio 8/8, ma non hanno raggiunto la significatività statistica. Nel complesso, le combinazioni buprenorfina/samidorphan sono state ben tollerate e non ci sono state evidenze di astinenza da oppiacei con l’interruzione del trattamento.

La combinazione di buprenorfina/samidorphan è risultata un nuovo promettente candidato per il trattamento del disturbo depressivo maggiore in pazienti con risposta inadeguata agli antidepressivi standard.

Riferimenti bibliografici:

Fava M, Memisoglu A, Thase ME, Bodkin JA, Trivedi MH, de Somer M, Du Y, Leigh-Pemberton R, DiPetrillo L, Silverman B, Ehrich E. Opioid Modulation With Buprenorphine/Samidorphan as Adjunctive Treatment for Inadequate Response to Antidepressants: A Randomized Double-Blind Placebo-Controlled Trial. Am J Psychiatry. 2016

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato