Parafarmacie: un errore lasciarle a metà, senza farle evolvere

Redazione DottNet | 21/03/2016 13:57

Gullotta: si parla di Parafarmacie come errore ma non viene permesso di intervenire a nessuno dei nostri rappresentanti:

Lasciare l'esperienza parafarmacia a meta', senza regolamentarla e farla ulteriormente evolvere, è stato un errore. È quanto afferma il presidente della Federazione nazionale Parafarmacie italiane, Davide Gullotta.  "Al congresso annuale dei farmacisti italiani si è parlato di Parafarmacie come errore ma non viene permesso di intervenire a nessuno dei nostri rappresentanti: non c'e' possibilità di replica e contraddittorio", precisa Gullotta.

"Noi ribadiamo invece a gran voce che questo errore ha creato migliaia di posti di lavoro, tante piccole imprese ed opportunità' per tanti giovani farmacisti: l'errore piuttosto sta nell'aver lasciato l'esperienza parafarmacia a meta' e non averla regolamentata e farla evolvere". Secondo le parafarmacie le stelle polari che il governo dovrebbe avere come riferimento nel disciplinare il settore sono professionalità e merito: puntare sull'ingresso del capitale estero in un sistema chiuso e non valorizzare il professionista sul territorio dimostra invece la miopia di questa classe politica. "Auspichiamo", conclude Gullotta, "che la Fofi negli eventi che organizzerà quando parlerà di PArafarmacie e Farmacisti delle parafarmacie, permetta anche a noi di dire il nostro punto di vista".

 

fonte: fed. parafarmacie

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato